sabato 16 marzo 2013

Zeppole di San Giuseppe al forno





La zeppola di S.Giuseppe nasce come dolce del convento: secondo alcuni nel convento di S.Gregorio Armeno, secondo altri in quello di Santa Patrizia. Ma c’è anche chi ne attribuisce “l’invenzione” alle monache della Croce di Lucca, o a quelle dello Splendore. 
La prima zeppola di San Giuseppe che sia stata messa su carta risale comunque al 1837, ad opera del celebre gastronomo napoletano Ippolito Cavalcanti, Duca di Buonvicino.
Questa mia versione è stata preparata utilizzando il Bimby ed  il risultato è stato ottimo!
La ricetta l'ho attinta  da  Cookaround ,  fantastico sito di ricette.

Ingredienti:

150 g. farina
250 g acqua
100 g burro
4 uova
1 pizzico di sale






Inserire nel boccale del bimby l' acqua, il  sale e il  burro: far impastare per  5 min. 100° vel. 1.  Al termine aggiungere dal foro del coperchio, la farina e continuare  per 20 sec. vel. 4. Cuocere a 90° per  6 min.  vel. 3. Lasciare raffreddare bene l’impasto. Unire dal foro del coperchio con lame in movimento a vel. 4, le uova una per volta: 30 sec. vel. 6. L'impasto per le zeppole è pronto. Avrà un fantastico aspetto..quasi vellutato!


Per chi non ha il Bimby

 Mettere in una pentola l'acqua con il burro e il pizzico di sale. Al momento del bollore versare la farina tutta insieme e mescolare energicamente per 10 minuti. Far raffreddare la pasta  e poi incorporare le uova una alla volta con una frusta fino ad ottenere  un composto omogeneo.





Con una siringa col bocchettone a stella fare,  su carta da forno, due giri di pasta sovrapposti , lasciando  un buco al centro .




Accendere il forno a 200° C, ed infornare.

Noterete che  si gonfiano tantissimo, assumendo un aspetto di leggerissimo. Lasciar cuocere per circa 30 min.


 Farle  raffreddare. Prepariamo la crema :

Ingredienti:
2 uova  
100 g. zucchero
60 g  di farina
500 g. latte
1 bustina di vanillina o buccia di limone



Inserire tutti gli ingredienti nel boccale: 8 min. 80° vel. 4. Lasciamo il boccale scoperto senza misurino.Travasare subito la crema  in una ciotola e lasciarla raffreddare.



Con la siringa da dolci  mettere la crema  su ogni zeppola e poi al centro un'amarena sciroppata, infine lo zucchero a velo.


" E’ un miracolo lieve, leggero; 
una semplice, morbida cosa, 
che anche al giorno più cupo e nero 
dà una piccola mano di rosa”. 




Buon appetito!

"L'amore non è cieco, è presbite: prova ne sia che comincia a scorgere i difetti man mano che s'allontana." (Oscar Wilde)











17 commenti:

  1. Questa me la segno subito, giusto oggi ero alla ricerca della ricetta delle zeppole al forno!! Grazie Annamaria :-)!! Spero di riuscire a farle domani stesso!

    RispondiElimina
  2. ciao!complimenti per il blog ricettine deliziose...passa da me,ti aspetto!

    http://assaggi-incucina.blogspot.it/

    RispondiElimina
  3. Me li magio con gli occhi!
    Sono bellissimi e buonissimi, sei stata brevissima.
    Anche io mi segno la tua ricetta .
    Buona serata Incoronata

    RispondiElimina
  4. Buonissime! Comunque, è indubbio che sia un dolce tipico campano!

    RispondiElimina
  5. Ottime! Pensa, le adoro e non le ho mai fatte.
    Complimenti sono molto belle :)
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  6. in effetti le ho sempre scartate, visto che non amo moltissimo il fritto..ma al forno mi attirano un sacco! me le salvo!

    RispondiElimina
  7. un miracolo lieve,una semplice morbida cosa...splendide queste zeppole!bacio grande

    RispondiElimina
  8. Sono davvero bellissime! Brava me ne mangerei una una ...anche due..ciao Lia

    RispondiElimina
  9. Le mie sono in forno adesso!!!!! Bravissima Annamaria!

    RispondiElimina
  10. Come t'invidio..le mie sono già finite:(
    Ciao

    RispondiElimina
  11. Bellissima ricetta, da scopiazzare assolutamente!
    Domani le faccio. Mi mancano solo le amarene...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi sostituire le amarene sciroppate con un cucchiaino di marmellata di amarene!

      Elimina
  12. Io il fritto non lo amo molto ma l'idea di farle al forno mi stimola molto!!! ottima idea

    RispondiElimina
  13. Veramente buone,morbide al palato :una vera delizia. Ciao Vitto

    RispondiElimina