lunedì 8 aprile 2013

Strudel di mele



Lo strudel di mele ha origini antiche che derivano dalla Turchia. Quando nel 1526 il sultano Sulayman sconfisse l'Ungheria, il popolo ungherese, durante l'assedio che durò 200 anni, conobbe usi e costumi turchi che si riflessero anche nella cucina. Il piatto turco conosciuto con il nome di Baclava, si trasformò in strudel con la variante fondamentale: aggiunta di mele Golden, Annurche, Smith cioè di quelle specie che crescevano rigogliose nelle loro  terre. Le mele divennero l'ingrediente principale e il dolce divenne apfel strudel.
Dall'Ungheria arrivò in Austria, uno dei paesi in cui è presente la migliore qualità di questo dolce, poi scavalcò le Alpi e arrivò nel Nord Italia  e nello specifico nel Sud Tirolo.
Con il termine strudel oggi s'intende una pasta ripiena di ingredienti vari che vanno dalla frutta secca o fresca, alla carne fino  a verdure o formaggi. Il più famoso rimane comunque l'apfel strudel ovvero lo Strudel di mele.
Questa è la ricetta tratta dal libro "Io e il mio Bimby", è facile da realizzare anche se non si dispone del Bimby.

Ingredienti
(per la pasta)

200 g farina 00" Il Molino Chiavazza"
80 g di acqua tiepida
20 g olio Dante 
1/2 cucchiaino di aceto bianco
1 pizzico di sale

(per il ripieno)
4 mele
succo e buccia di 1 limone non trattato
30 g rum
50 g uva sultanina
30 g di pinoli
60 g zucchero
cannella in polvere
50 g pangrattato
1 noce di burro




Sbucciamo le mele e tagliamole a fette sottilissime. Irroriamole con il succo di limone, il rum e la buccia di limone. Lasciamole riposare per 10 minuti. poi uniamo  i  pinoli lo  zucchero e la  cannella.








Prepariamo la sfoglia  mettendo insieme tutti gli ingredienti nel boccale    ( 1 minuto a spiga) oppure impastiamoli a mano o con una qualsiasi impastatrice.
Facciamo riposare tra due piatti  per circa 30 minuti l'impasto, spennellandolo con dell'olio.
Trascorso tale tempo, infariniamo un canovaccio pulito e stendiamoci la soglia con il matterello.
Dobbiamo ottenere una sfoglia il più sottile possibile.




Facciamo rosolare il pangrattato con una noce di burro in una padella a fuoco basso, oppure nel boccale del Bimby 4 minuti vel 1. Versiamone 3/4  sulla foglia, distribuiamoci anche il ripieno di mele e arrotoliamo lo strudel su se stesso , aiutandoci con il canovaccio. Chiudiamo  bene i bordi.Sistemiamo  lo strudel su una teglia foderata di carta forno e spennelliamolo  con la restante parte di burro e pangrattato rimasto. Cuociamo  in forno caldo a 180° per circa 50 minuti.


A piacere spolveriamo di zucchero a velo.



Buon appetito!

Gli ostacoli sono quelle cose spaventose che vedi quando togli gli occhi dalla meta.
 (Henry Ford)

15 commenti:

  1. ...ed io due anni fa ho assaggiato quello austriaco e ne sono rimasta colpita per la corposità e la golosità naturale dei suoi ingredienti, che vedo con piacere anche nel tuo!Ottimo lavoro!
    Vale

    RispondiElimina
  2. Adoro lo strudel, bravissima! Non è che posso prendermene una fettina per il caffè?
    Un bacio :)

    RispondiElimina
  3. Che buono lo strudel, è uno dei miei dolci preferiti!
    Ti è venuto benissimo, complimenti! :)

    RispondiElimina
  4. Ciao Cara,piacere di conoscerti..
    e complimenti per il tuo blog,ricco di cose non buone..buonissime!!! :-))
    Un bacione a presto e grazie per la visita e il commento ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!Grazie a te per essere passata da me:)

      Elimina
  5. Io ne mangio sempre tantissimo, è uno dei miei dolci preferiti e il tuo è venuto benissimo. Complimenti.

    RispondiElimina
  6. Irresistibile il tuo strudel, delizioso Annamaria!!!!

    RispondiElimina
  7. Io adoro lo strudel e spesso lopreparo.Bellissimo il tuo brava!Bella la storia dellos trudel non pensavo avesse origini turche ma in effetti ora che ci penso la pasta dello strudel ha qualcosa della baklavà! Ciao e complimenti per la ricettina Lia

    RispondiElimina
  8. ciao...passa da me, c'è 1 pensiero per te.. http://zuccheropandizucchero.blogspot.it/2013/04/liebster-award.html
    A presto

    RispondiElimina
  9. Complimenti per la fantastica delizia!!! Buona serata

    RispondiElimina
  10. buonissimo !!
    complimenti anna sei molto brava ........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie !!!!Giusy spero di potertene offrire presto una fetta:)

      Elimina
  11. Ciao Annamaria, piacere di conoscerti. Che bontà, vado letteralmente pazza per lo strudel di mele!

    RispondiElimina