domenica 20 gennaio 2013

Lezione di chitarra... ma per fare la pasta!



Gli spaghetti alla chitarra, chiamati anche "maccheroni alla chitarra" sono un piatto della cucina abruzzese.  Ho avuto il piacere di gustarli a Penne, un paesino della provincia  di Pescara, dove vivono i miei suoceri.
Devono il  nome al particolare attrezzo con il quale si preparano, appunto la "Chitarra". E' un telaio in legno, con tanti fili di acciaio posti uno accanto all'altro, alla distanza di poco più di un  millimetro,  che conferisce loro uno spessore squadrato e una consistenza porosa, che consente al sugo di aderire completamente. Non potete immaginare che  grande soddisfazione per il palato. Non ho saputo resistere alla tentazione di comprare la famosa chitarra e ...provarla!!


Ingredienti
3 uova
300 g di farina "Il Molino Chiavazza"
sale



Lavoriamo l'impasto prima sulla spianatoia e poi, una volta ottenuto un panetto stendiamolo, con l'aiuto della macchina della pasta, in tante sfoglie.
Prendiamo  una sfoglia infarinata e mettiamola   sulla chitarra. Passiamoci sopra il matterello esercitando una leggera pressione. I fili di acciaio taglieranno la pasta e vedremo cadere sul ripiano sottostante i famosi "spaghetti". 








Procediamo  con tutte le sfoglie a disposizione, poi mettiamo  la pasta ottenuta  su un vassoio di cartone, cospargendo  di farina.




Prepariamo  la pentola con abbondante acqua salata. Appena bolle, versiamo  la pasta e cuociamo per pochi minuti. Il condimento ideale è un bel ragù.



E dopo un piatto così buono, cosa ci vuole? Un bicchierino di ottima Grappa di Chardonnay dell' Azienda Sibona, elegante, coinvolgente, dall'aroma  fruttato.


Buon appetito!


La vita fugge, non cercare dunque più di quanto ti offre la gioia del momento e affrettati a goderla. Stendhal

10 commenti:

  1. ma dai......che bontà...potrei aprire una collaborazione con il tuo blog!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E perché no?? :)
      Sarebbe un piacere!

      Elimina
  2. Annamaria... questa lezione di musica mi mancava ;))))))))) Buoniiii!!!!! gli spaghetti alla chitarra!

    RispondiElimina
  3. anche io ho la chitarra e leggendo la tua ricetta mi è venuta voglia di tararla fuori dall'armadio e usarla! Grazie per avermelo ricordato, buona serata...

    RispondiElimina
  4. Buonissimi, peccato mi manca l'attrezzino, li avrei provati con piacere. Ciao.

    pastaenonsolo.blogspot.it

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia Annamaria!!
    Pensa che la chitarra ce l'ho anche io e non l'ho mai utilizzata!!
    Mi hai fatto venire voglia di provare!!
    Un bacione e buon inizio settimana
    Carmen

    RispondiElimina
  6. Beh ..... Bellissima idea grazie Anna ! Nei pomeriggi grigi come questi è proprio bello suonare la chitarra ah ah ah ......

    RispondiElimina
  7. wow, veramente splendida Annamaria, complimenti!!!!

    RispondiElimina
  8. Buonissimi!!!!
    Complimenti,sul serio...e la chitarra è meravigliosa!
    Alla prossima!

    RispondiElimina
  9. mamma mia quanto sono buoni!! solo a guardarli me li mangerei con gli occhi! :) la tua ricetta è al dir quanto magnifica :) brava brava brava ^_^

    RispondiElimina